Briatico

Briatico

Cose da fare - generale

Briatico

Il comune di Briatico, che conta poco più di 4.100 abitanti, è situato nella regione Calabria in provincia di Vibo Valentia.
Posto sulla Costa degli Dei, questo grazioso comune si trova a pochissimi km. da Vibo Valentia.
L’attuale borgo è stato ricostruito sullo stesso sito dell’antica cittadina, dopo che, nel 1783, un violento terremoto distrusse Briatico Vecchia.
Il patrono di Briatico è san Nicola di Bari, che viene festeggiato il 6 dicembre.
La Chiesa Matrice di san Nicola di Bari, costruita dopo la distruzione di tutte le 12 chiese di Briatico Vecchia, conserva al suo interno la maggiore parte delle opere che adornavano gli edifici di culto del borgo.
Da non perdere: La rocchetta e la sua spiaggia, Il castello di Pizzo, Le rovine di Briatico Vecchio.
è stata ricostruita dopo che il terremoto del 1783 distrusse Briatico Vecchia.
La tradizione fa risalire la sua fondazione ai Locresi.
Appartenne alla famiglia dei Marzano, dei Rossano, Del Casto Bisbal.
Ben poco rimane della vecchia città, resti di due Torri : della Rocchetta e di Sant’Irene ( XVI sec.) situate
lungo la spiaggia, costruite in difesa delle incursioni saracene , ruderi del Castello Medievale, tracce di
residenza di antiche popolazioni, lungo la valle del Murria vi sono grotte eremitiche medievali,
denominate “Grotte delle Fate”.
Nel 1498 fu fondato il Convento dei Padri Domenicani, e di età normanna la chiesa di Santa Maria del
Franco , distrutti dal terremoto del 1783.
Da Visitare:
Oltre al moderno centro storico, dal quale si può godere uno splendido panorama, a Briatico possiamo ammirare:
i ruderi dell’antico Castello, che era parte integrante del borgo rurale distrutto dal terremoto nel 1783;
la Torre di sant’Irene e la Rocchetta, le uniche rimaste di un complesso sistema difensivo che si trovava sulla spiaggia, di grande interesse la Biblioteca Centro Studi Scalabriniani in Piazza Marconi, gestita dai Padri Scalabrini, la quale dispone di opere riguardanti problematiche della storia meridionale e dell’immigrazione.
Negli ultimi anni Briatico ha avuto un notevole sviluppo turistico offrendo agli ospiti oltre un mare limpido e
cristallino, le spettacolari scogliere che si alternano a lunghi arenili.

Storia e cultura

La fondazione di Briatico è per tradizione fatta risalire ai Locresi, al tempo del loro passaggio a Hipponion. Le prime testimonianze certe sull'esistenza di Briatico risalgono al XII secolo quando Ruggero il Normanno, in una bolla riguardante la fondazione della diocesi di Mileto, accennò al piccolo centro di Euriatikon.
Appartenne alla famiglia dei Marzano, dei Rossano, Del Casto Bisbal.
Situate lungo la spiaggia, costruite in difesa delle incursioni saracene , ruderi del Castello Medievale, tracce di
residenza di antiche popolazioni, lungo la valle del Murria vi sono grotte eremitiche medievali,
denominate ‘ Grotte delle Fate ‘ .
Nel 1498 fu fondato il Convento dei Padri Domenicani, e di età normanna la chiesa di Santa Maria del Franco , distrutti dal terremoto del 1783.

Cultura e Storia immagini

Sfortunatamente, al momento in questa località, non ci sono strutture disponibili.

Sfortunatamente, al momento in questa località, non ci sono tour disponibili.

Sfortunatamente, al momento in questa località, non ci sono crociere disponibili.

Sfortunatamente, al momento in questa località, non ci sono auto disponibili.