LA CALABRIA BIZANTINA: BISANZIO E LA FEDE GRECO-ORTODOSSA IN CALABRIA

“La fortunata posizione geografica vede la Calabria al centro del Mediterraneo, da sempre crocevia di popoli, merci e cultura che fanno scalo negli 800 km di coste a fini commerciali o coloniali. Per questa rete di scambi e intensi rapporti l’Enotria indigena diverrà la Magna Grecia di epoca coloniale, in seguito alla colonizzazione di popolamento di ingenti gruppi provenienti dalla Grecia finalizzati a cercare e trovare nuovi spazi vitali da cui ripartire e ottenere benessere e fortuna. Una rete di equilibri che verrà sconvolta dopo quasi otto secoli di civiltà magno greca a opera dei romani che imporranno il loro potere nel Mediterraneo, dal terzo secolo a.C. fino alla fine dell’epoca imperiale. In quel preciso momento il cristianesimo era già religione ufficiale e Roma si separa da Bisanzio in quello che sarà riconosciuto il grande scisma tra oriente e occidente, tra religione Cattolica Romana Apostolica e religione Greco Ortodossa Patriarcale. La Calabria si distaccherà dal potere centrale e sarà pertanto annessa al Patriarcato di Bisanzio e al suo diretto controllo in quanto nuova Eparchia Ortodossa e Tema(regione,dominio) bizantino, il Thema di Calabria. Essa fu una delle regioni più ricche e allo stesso tempo una delle più curate culturalmente e artisticamente in mano ai greci d’oriente.” 

A cura dell’Archeologo e Guida abilitata Prof. Tommaso Scerbo,
Specialista in Archeologia della Magna Grecia.

(Il seguente programma, è puramente indicativo e potrà essere modificato in funzione delle richieste del gruppo)

1° GIORNO: LAMEZIA – ROSSANO
Arrivo all’aeroporto di Lamezia e trasferimento a Rossano, welcome drink e sistemazione nelle camere riservate e incontro con la guida per un briefing sull’itinerario. Cena e pernottamento in hotel.

2° GIORNO: ROSSANO – CORIGLIANO
Colazione in hotel e incontro con la guida. Partenza per Rossano. Visita alla chiesa di S. Bernardino, ricostruzione quattrocentesca di un Tempio del trecento, alla Cattedrale inserita in un sistema urbano di età medioevale, ricostruita nel 1330 per volere di Roberto d’Angiò che espone l’immagine della Madonna Acherotipa ossia non dipinta da mano umana; la basilichetta della Panaghia entro al quale è un affresco bizantino raffigurante S. Giovanni Crisostomo; al chiesa di S. Marco Evangelista che strutturalmente ricorda la Cattolica di Stilo. Visita del Museo Diocesano di Arte Sacra dove si trova l’antico evangelario “Il codice purpureo”. Fuori Rossano a 609 metri sul versante di un colle rivolto al mare, se ne sta isolato il Pathirion (S. Maria del Patire), del 1130 che insieme alla già citata Cattolica di Stilo sono fra i più celebri monumenti di architettura bizantina del Meridione. Sui fianchi della roccia si trovano diverse grotte eremitiche che ancora oggi si possono visitare. Rossano fu per moti secoli non solo il punto di riferimento più importanti per la religione greco-ortodossa, ma anche il rifugio delle popolazioni che fuggivano alla dominazione ottomana. Pranzo in agriturismo o ristorante tipico. Proseguimento per Corigliano addossato a gradinate sulla collina, in bella vista sul mare. In alto si trova il castello ben tenuto dei Compagna del sec. XV con quattro torri merlate e ponte levatoio. Al centro un antico viadotto a doppia arcata collega le due parti della pittoresca cittadina. Rientro in hotel, cena e pernottamento.

3° GIORNO: CIVITA – LUNGRO
Colazione in hotel. Incontro con la guida e partenza per Civita. Nel cuore del Parco del Pollino “il paese tra le rocce” così definito per le immense montagne verdi che circondano la sua vallata, è uno scrigno che custodisce le antiche tradizioni del popolo arbëresh. Le case del centro storico sono costruite tutte in pietra, ognuna caratterizzata dalla presenza di un comignolo diverso da tutte le altre. Aggirandoci per le stradine di questo meraviglioso borgo, notiamo delle tipiche casette da poco battezzate Case Kodra, così chiamate in memoria dell’artista albanese Ibrahim Kodra il quale visitando Civita le ritrasse riconoscendo in esse elementi della sua pittura. Le sette abitazioni si distinguono dalle altre per la curiosa morfologia che ripropone i tratti di un volto umano, riflesso della distribuzione degli spazi all’interno della casa. Diverse le chiese recentemente ristrutturate all’interno delle quali è possibile ammirare le iconostasi in legno ad intarsio e intaglio. Pranzo in ristorante locale. Trasferimento a Lungro. Nella Cattedrale di San Nicola, dove è possibile prendere parte alla messa in rito greco-bizantino. Il borgo medievale (XII secolo) conserva anche testimonianze architettoniche albanesi con le tipiche gjitonie (piazzette) che si fanno largo tra gruppi di case. Rientro in hotel, cena e pernottamento.

4° GIORNO: SHOPPING E RELAX
Giornata interamente dedicata al relax presso la struttura selezionata con spa e palestra. Per chi lo desidera trasferimento a Cosenza per un pomeriggio dedicato allo shopping.

5° GIORNO: ALTOMONTE
Prima colazione in hotel incontro con la guida e per Altomonte definita la “Spoleto del Sud”. Altomonte è un gioiello miracolosamente intatto, frequentato da sempre da un turismo colto e intellettuale. Splendida la chiesa di origine normanna di S. Maria della consolazione, che reca sulla facciata un pregevolissimo rosone ed è considerata tra i massimi esempi di architettura gotico-angioina della regione, con notevoli opere d’arte all’interno. Il museo Civico, ospitato nell’antico convento dei Dominicani dove studiò Tommaso Campanella è ricco di opere d’arte, tra cui un trittico attribuito a Simone Martini. Pranzo presso ristorante sul posto. Rientro in hotel. Cena e pernottamento.

6° GIORNO: SIBARI – PAPASIDERO
Prima colazione in Hotel ed incontro con la guida. Partenza per la visita degli scavi di Sibari. Il sito archeologico di Sibari è ubicato sulla costa Ionica della Calabria a breve distanza dalla foce del Fiume Crati. Questa parte del territorio calabro, nota topograficamente come sibaritide vide il sorgere, lo sviluppo e l’espansione e poi il declino della grande polis di Sibari ; qui furono impiantati, in epoche successive alla distruzione della città greca, sovrapponendosi in parte alle sue rovine, prima il centro ellenistico di Thurii e poi quello romano di Copia . Questa eccezionale stratificazione fa di Sibari uno dei siti più estesi ed importanti del Mediterraneo di età arcaica e classica. Sosta presso La Grotta delle Ninfe, si tratta di un incantevole antro che, in alto, si apre in una fessura dalla caratteristica forma di mezzaluna, da cui di giorno si insinua la luce del sole. All’interno della suggestiva grotta calcarea, si è creata una piscina di acqua termale che si mantiene costantemente sui 30 gradi centigradi e da cui fuoriesce un ruscello che corre verso il mare. Pranzo in corso d’escursione da definire. Trasferimento a Papasidero per visita con pulmino alle grotte neolitiche e al museo locale che impegnerà gradevolmente il pomeriggio fra avventura arte e natura, in totale relax.

7° GIORNO: ROSSANO – LAMEZIA
Prima colazione in hotel. In tempo utile trasferimento in aeroporto per il volo di rientro da Lamezia Terme. Fine dei nostri servizi.

Sibari

“I do not believe that there is anywhere in the world that is more beautiful than the plain where Yesbari was. All the beauty at once is brought together: the charming greenery of the surroundings of Naples, the vastness of the most majestic alpine landscapes, the sun and the sea of ​​Greece. » (François Lenormant) Leggi tutto

Papasidero

PapasideroPapasidero (Papàs Isidoros, Παπάς Ισίδωρος in greco) è un comune italiano di 696 abitanti della provincia di Cosenza; il suo territorio è la riserva naturale orientata della Valle del Fiume Lao (DM Ambiente – Luglio 1987) e fa parte del Parco nazionale del Pollino. Storia Il nome deriva dal greco Papàs Isidoros, Παπάς Ισίδωρος, un Leggi tutto

Lungro

LungroLungro (Ungra in arbëreshe) è un comune italiano di 2 508 abitanti della provincia di Cosenza in Calabria. Sita a 650 m s.l.m. e distante 67 chilometri dal capoluogo della omonima provincia, preesisteva già un casale denominato Lungrum prima della venuta degli esuli dall’Albania nella seconda metà del XV secolo. Tra i maggiori centri della comunità arbëreshe, Leggi tutto

Corigliano-Rossano

Corigliano-RossanoCorigliano-Rossano Corigliano-Rossano è un comune italiano di 77 100 abitanti della provincia di Cosenza in Calabria. È stato istituito il 31 marzo 2018, dalla fusione dei comuni di Corigliano Calabro e Rossano. Corigliano Calabro – Sulle ultime propaggini settentrionali della Sila Greca, Corigliano Calabro ha un nucleo antico (il caratteristico quartiere di Ognissanti) dal fitto Leggi tutto

Cosenza

CosenzaCosenza Cosenza, con un territorio di 6 650 km², è la più estesa provincia calabrese, la quinta provincia in Italia per estensione. Con 713 095 abitanti, è inoltre la provincia della Calabria più popolosa, avendo però, una densità abitativa di soli 110,44 abitanti per km². Il territorio cosentino è piuttosto variegato, caratterizzato da una prevalenza Leggi tutto

Richiedi un preventivo

INFORMAZIONI PERSONALI RICHIEDENTE PREVENTIVO

Nome*

Cognome*

Indicare se privati, associazione o agenzia di viaggio*:

privatiassociazione culturaleassociazione religiosacralagenzia di viaggi

In caso di associazione, cral o agenzie, indicare il nome:

Città/Regione di Provenienza*

Numero di cellullare*

La tua email*


COMPOSIZIONE GRUPPO

Scegli il numero di partecipanti previsti*:

10 partecipanti20 partecipanti30 partecipanti35 partecipanti45 partecipanti

N.B. Il numero indicato di partecipanti previsti, sarà utilizzato per il conteggio della quota ed indicato come numero minimo di partecipanti per garantire la tariffa preventivata.

Tipologia del gruppo*:

ScolarescaAdultiFamiglieOver 55Misto: over 55 e famiglie

Richieste particolari:(usare il campo per indicare la richiesta di modifica del programma in funzione delle esigenze del guppo)

INFORMATIVA PRIVACY EX ART. 13 del Regolamento UE 2016/679 (GDPR)

I dati personali, che verranno eventualmente richiesti, sono indispensabili al fine dell’adempimento del contratto e del conferimento dei servizi richiesti a Lakinion Travel T.O. I dati personali forniti saranno trattati in forma anonima per eventuali elaborazioni statistiche. I dati personali, raccolti al momento della prenotazione tramite call center e/o agenzia viaggi, saranno trattati direttamente da Lakinion Travel T.O. (in qualità di titolare del trattamento ai sensi di legge), e/o da società da essa controllate e/o ad essa collegate, tramite le persone incaricate ai sensi di legge, con l’ausilio di strumenti elettronici e/o manuali e, comunque, in modo da garantire la sicurezza e la riservatezza degli stessi. I dati saranno comunicati ai soli fornitori dei servizi compresi nel pacchetto turistico e alle Autorità qualora imposto da specifiche normative. Il cliente potrà in ogni momento esercitare i diritti come stabilito dagli art. 15-20 del Regolamento (GDPR)

Dichiaro di aver letto preventivamente l'informativa e di prestare il consenso al trattamento dei dati personali (obbligatorio)


[recaptcha]